1984 - 1996
storia

La stampa colore Dye Transfer nasce alla metà degli anni '40, distribuita da Kodak. Un sistema basato essenzialmente sulle capacità di manipolazione dei negativi bn di selezione esposti attraverso i filtri Rosso 29, Verde 61,Blu 47.
Largo uso di densitometro e carta millimetrata per controllare il gamma.

Dai negativi si ottenevano per proiezione le matrici positive con gelatina in rilievo che venivano immerse nei coloranti e stese su carta in sequenza CMY.
In pratica una tricromia dalle possibilità interpretative infinite che poteva offrire risultati entusiasmanti.
Il sistema veniva definito 'Time Consuming'. Vero.

Ancora oggi una stampa dye transfer si differenzia per la qualità e profondità del colore.
Noi abbiamo fatto il possibile per offrire una qualità simile utilizzando il sistema
ink jet, miscelando inchiostri originali dye transfer e stampando su una carta appositamente realizzata, la Standard Coated.

Abbiamo anche pubblicato un piccolo manuale:
Aspettando 5 minuti, la pazienza per il colore

 
info@acsaf.it